I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

Laboratorio – Primo video!

di / 17 febbraio 2015

Ape Rossa

Il primo frutto del laboratorio audiovisivo e nomadico, in movimento tra l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, lo studio di Antonio Venti  e di Carlo Antonicelli presso lo spazio di co-working Officine Libetta, e gli spazi della città dove si raccolgano le immagini e si documentano le storie, è il piccolo corto che presenta la proiezione di Sabato, domenica e lunedì, di Ansano Giannarelli, e il dibattito con le socie di Strane Straniere  che ne è seguito. L’incontro era facilitato da Federica Araco di Babelmed.

  • condividi:

Comments