I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

Il lavoro che cambia – 9 marzo 2015

di / 5 marzo 2015

L’incontro si tiene alla Biblioteca Giordano, via Giordano Bruno 47, lunedì 9 marzo 2015 alle ore 18

Giovanna G Pontecorvo 3

La Biblioteca Giordano Bruno ospita il progetto I racconti del lavoro invisibile  per un incontro che celebra l’8 marzo, festa internazionale delle donne. Una festa che nasce dalla denuncia della condizioni di lavoro delle donne dopo l’incendio della fabbrica tessile Triangle a New York.

IL LAVORO CHE CAMBIA
Donne tra passato e presente in parole e immagini

9 marzo 2015 – ore 18

Biblioteca Giordano Bruno – Via Giordano Bruno 47 – Roma

 

Proiezione di

Giovanna 

mediometraggio di Gillo Pontecorvo, 1955
Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico

Beatrice

Margarita

Giovanna e le altre 

cortometraggi realizzati dal laboratorio audiovisivo del progetto “I racconti del lavoro invisibile”

coordinano l’incontro

Cristiana Scoppa coordinatrice del progetto “I racconti del lavoro invisibile”
Milena Fiore AAMOD – co-autrice di “Giovanna e le altre” e “Margarita”

Incontro organizzato in collaborazione con la Rete delle donne per la Rivoluzione gentile 
e con l’AAMOD, Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico 

Via Giordano Bruno 47 - Roma (Biblioteca Giordano Bruno)
  • condividi:

Comments