I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

Margarita

di / 8 marzo 2015

Margarita sarà proiettato il 9 marzo 2015 alle ore 18, alla Biblioteca Giordano Bruno, via Giordano Bruno 47, Roma, in occasione dell’incontro Il lavoro che cambia. Donne tra passato e presente in parole e immagini organizzato in collaborazione con l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico e la Rete delle donne per la Rivoluzione gentile.

Schermata 2015-03-08 alle 22.56.15

Si prende cura degli abiti come si prende cura delle persone. Nella sua “Clinica dei vestiti” si passa anche solo per scambiare due chiacchiere. Donna migrante, da una vita multitasking per ragioni di sopravvivenza alla sua passione, la sartoria in proprio, c’è tutta l’ottimistica forza di chi ha lasciato il proprio paese per costruirsi un’esistenza in Italia, senza mai perdere la speranza.

Da un’idea di Maria Antonietta Mariani- Strane Straniere

Realizzato da Maria Antonietta Mariani e Milena Fiore

Riprese Mauro Piccinini e Carlo Antonicelli

Presa diretta e montaggio Milena Fiore

Con la collaborazione di  Daut Logua

Via Giordano Bruno 47 - Roma (Biblioteca Giordano Bruno)
  • condividi:

Comments