I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

La notte del lavoro narrato

di / 23 aprile 2015

locandina_la_notte_del_lavoro_narrato 3

I racconti del lavoro invisibile tornano durante La notte del lavoro narrato che anima la vigilia del 1° maggio, festa dei lavoratori (e delle lavoratrici!). La prima edizione della manifestazione si è tenuta a Napoli lo scorso anno, e quest’anno ha contaminato di sé moltissime altre città tra cui Roma, dove è ospitata (anche) da L’isola non trovata, libreria e laboratorio culturale con una vocazione per l’infanzia. Al centro dell’iniziativa ci sono naturalmente riflessioni, storie ed esperienze, parole e immagini per dire il lavoro.

Dalle 19 alla mezzanotte  del 30 aprile 2015 a L’isola non trovata si alterneranno dunque letture sul lavoro, canti del lavoro riproposti dal gruppo Tempidispari, una piccola “cantastoriata” per grandi, l’audio doumentario Pulito invisibile e i cortometraggi realizzati da I racconti del lavoro invisibile. 

 

Via Dante De Blasi 104 - Roma (L'Isola non trovata)
  • condividi:

Comments