I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

The Wor-K-LD-DS experienced a Open House 2015

di / 7 maggio 2015

open-house-roma-9-e-10-maggio-2015-640x350

Comincia a camminare per il mondo, lasciando l’alveo de I racconti del lavoro invisibile in cui è nato, il lavoro di Maria Chiara Calvani The wor-K-LD-DS experienced. Il 9 maggio l’artista lo presenta, in un evento performativo live in collaborazione con il musicista e compositore Luca Miti, alla Biblioteca Vaccheria Nardi, che fa parte del circuito delle Biblioteche di Roma, nell’ambito della manifestazione Open House 2015. Giunta alla sua terza edizione romana, Open House è una manifestazione che si prefigge di aprire alla cittadinanza spazi e luoghi di vita e lavoro, oltre che pubblici, normalmente non o poco accessibile, con un occhio di riguardo per l’architettura e la creatività in genere.

Le presentazioni, della durata di ca. 45 minuti, riservate a gruppi di massimo 30 persone (in ordine di arrivo) si susseguiranno per l’intera giornata dalle 11 alle 19.30. Non occorre prenotazione.

Per maggiori informazioni, consultare il sito di Open House 2015.

Via di Grotta Gregna 37 (Biblioteca Vaccheria Nardi)
  • condividi:

Comments