I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

Essere donne e insegnare la bellezza… e il lavoro

di / 23 giugno 2015

Essere donne e insegnare la bellezza è all’Isola del Cinema nella suggestiva cornice dell’Isola Tiberina, dal 19 giugno al 19 luglio 2015. Gli appuntamenti realizzati in collaborazione con I racconti del lavoro invisibile sono il 29 e il 30 luglio 2015, sempre dalle 19 alle 21.30

LOGO ESSERE DONNE DEFINITIVO

È giunta alla seconda edizione, Essere donne e insegnare la bellezza, manifestazione diretta da Sabrina Simone che si svolge nell’ambito de L’isola del cinema all’Isola Tiberina, nel cuore di Roma. Quest’anno due degli appuntamenti sono realizzati in collaborazione con il progetto I racconti del lavoro invisibile coordinato dall’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico (AAMOD):

- Lunedì 29 giugno, dalle 19.00 alle 21.30

Proiezione di “Margarita” e “Visti dalle altre” – cortometraggi realizzati in collaborazione con il progetto Strane Straniere, che punta a valorizzare il ruolo imprenditoriale e creativo delle donne migranti in Italia, e presentazione della graphic novel Trattate male di Laura Bastianetto (Round Robin Editore, 2014)

Intervengono le autrici: Laura Bastianetto, giornalista, portavoce nazionale della Croce Rossa Italiana, Milena Fiore, filmmaker, Fondazione AAMOD, Maria Antonietta Mariani, curatrice progetto Strane Straniere, Cristiana Scoppa, giornalista, Associazione Culturale Per, che modera l’incontro.

All’incontro parteciperanno anche alcune delle imprenditrici e creative che hanno dato vita a “Strane Straniere”

Aida Ben Jannet, Aida Autoricambi (Tunisia)
Margarita Perea Sanchez, La clinica dei vestiti (Colombia), protagonista del cortometraggio
Elsa Javier, Luelpi Catering (Perù)
Luisa del Vecchio, Sartoria (Argentina)
Ana Laznibat e Ljuba Jovicevic, Associazione Culturale Atelier
Sarah Zuhra Lukanic, responsabile comunicazione web Strane Straniere

- Martedì 30 giugno, dalle 19.00 alle 21.30

Esplorazione multimediale di “The Wor-K-LD-DS experienced” di Maria Chiara Calvani, artista visiva, alla scoperta del lavoro di cura nelle parole e nei gesti che lo contrassegnano nello spazio urbano, dalla Garbatella al Quadraro, dalla Nomentana a San Basilio, dove si celano insospettabili bellezze.

Cristiana Scoppa modera l’incontro con l’artista

 

 

La manifestazione proseguirà fino al 19 luglio 2015. “Essere donne e insegnare la bellezza” è una mostra d’arte, cinema e artigianato al femminile, un evento multidisciplinare, occasione di incontro e confronto tra le donne e tra le arti, senza gerarchie. Un progetto dedicato a tutte le generazioni di donne che, con il loro lavoro e il loro impegno, creano, ispirano, insegnano, conservano, riusano e valorizzano la «bellezza».

Per aggiornamenti sulla manifestazione basta seguire Essere donne e insegnare la bellezza su Facebook.

Isola del Cinema ()
  • condividi:

Comments