I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

Il lato invisibile della migrazione

Casa internazionale delle donne - Sala Carla Lonzi | Via della Lungara 19 - Roma

12 febbraio 2015
Draga Mama 4
Via della Lungara 19 - Roma (Casa internazionale delle donne - Sala Carla Lonzi)

Il numero di persone che sono immigrate in Italia in cerca di lavoro è cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi 20 anni. Tra questi molte donne, da sole. Arrivano soprattutto per lavorare nelle nostre case: collaboratrici domestiche o badanti. Nelle case diventano invisibili. E invisibile è anche quanto si lasciano alle spalle. I nostri stessi affetti. Il nostro stesso prendersi cura. Devono imparare parole nuove per dirsi, nuovi gesti e nuove lotte, per ricomporre i frammenti della propria vita. Affetti compresi. Gli stessi che i tanti uomini italiani che sono emigrati nel secolo scorso hanno lasciato dietro di sè. Vedove bianche le chiamavano.

 

17.30  Introduzione e proiezione dei documentari Deserto di uomini, di Franco Brogi Taviani (1965, Archivio AAMOD) e Vedove Bianche di Riccardo Napolitano (1968, Archivio AAMOD)

18. 15 Domande e risposte sull’invisibile nel lavoro delle badanti e domestiche con Federica Araco, giornalista di Babelmed, autrice del reportage fotografico e narrativo Draga Mama, Elisa Fiore, che insieme a Raffaella Del Gaudio, Cecilia Bartoli ha curato per Asinitas la raccolta di testimonianze Parole Alate  (Asinitasonlus, 2012) e Tatiana Nogalic, presidente dell’associazione Assomoldave

19.30  Proiezione del documentario The Flower Bridge di Thomas Ciulei (Romania, 2010)

Coordinano l’incontro Claudio Olivieri, AAMOD, e Cristiana Scoppa, associazione Per

 

Dove: Casa internazionale delle donne – Sala Carla Lonzi

Info: 0668401720/1

  • condividi: