I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

Lab – Chiara Dainese

Chiara

Sono nata a Venezia nel 1986. Subito dopo le superiori, senza un motivo in particolare, mi sono trasferita a Torino, dove mi sono laureata in storia del cinema nordamericano e sono diventata vice-presidentessa dell’associazione culturale Fisheye, che si occupa di progetti artistici e cinematografici. Dopo aver passato un anno in Germania, fra Colonia e Berlino, mi sono trasferita a Milano, dove sono stata selezionata per il workshop Film Factory Italia di officine. Sono attualmente iscritta al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, classe di montaggio. Nel tempo libero lavoro come montatrice freelance e porto avanti i miei progetti personali di documentario e videoarte.