I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

tutti gli articoli con tag: Babelmed

Les recits du travail invisible

COMMUNIQUE DE PRESSE – INVITATION Les recits du travail invisible Maison internationale des femmes (Casa Internazionale delle Donne) Via della Lungara 19 – Via San Francesco di Sales 1/a – […]

di / 24 febbraio 2015

Tales of invisible labor

Tales of invisible labor International Women’s House (Casa Internazionale delle Donne) Via Lungara 19 – Via San Francesco di Sales 1/a – Rome 26- 28 February 2015 / 5.30 pm-11.00 […]

di / 24 febbraio 2015

Culturiamo

Culturiamo

I racconti del lavoro invisibile: 3D mapping e realtà aumentata  La Casa internazionale delle donne cambia faccia con la video proiezione in 3D mapping sulla facciata interna del cortile, con […]

di / 23 febbraio 2015

Repubblica.it

Repubblica.it

Il lavoro e le viti invisibili delle donne di Stefano Petrella Un mese di eventi tra incontri, proiezioni e rappresentazioni teatrali, per raccontare la femminilizzazione del lavoro degli ultimi decenni […]

di / 11 febbraio 2015

Visioni dalla storia

Visioni dalla storia

Sul sito dedicato a Le fonti audiovisive della storia, pubblicato il comunicato stampa che presenta per intero il progetto de I racconti del lavoro invisibile. Da leggere su Visioni dalla storia 

di / 28 gennaio 2015