I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

tutti gli articoli con tag: disoccupazione

Mi piego ma non mi spezzo

Mi piego ma non mi spezzo

Sempre più precario, a tempo indeterminato, free lance, autogestito e autoprodotto. Sempre più ricattabile, flessibile, sfruttato. A volte semplicemente gratuito. Imprigionato nel dramma del caporalato o mascherato dall’efficienza delle agenzie […]

di / 19 febbraio 2015

Deserto di uomini

Questo cortometraggio di Franco Brogi Taviani, girato nel 1965, prodotto da Unitelefilm e conservato dall’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico (AAMOD) racconta il Meridione abbandonato non solo dagli uomini, […]

di / 8 febbraio 2015

Teatro forum “Contiamoci!” – Lo spettacolo

Teatro forum “Contiamoci!” – Lo spettacolo

Frutto del laboratorio teatrale condotto da Olivier Malcor e Teresa Di Martino, andrà in scena il 7 febbraio alle ore 21 lo spettacolo I racconti del lavoro invisibile, realizzato con il […]

di / 7 febbraio 2015

Volevo i pantaloni

Volevo i pantaloni

In campagna le donne hanno sempre lavorato “fuori casa”. I lavori degli uomini e quelli delle donne erano ben distinti, ma anche no. E comunque il lavoro delle donne non […]

di / 5 febbraio 2015

Come un paesaggio

Come un paesaggio

Il testo qui di seguito è l’introduzione al libro collettaneo Come un paesaggio. Pensieri e pratiche tra lavoro e non lavoro, a cura di Teresa Di Martino e Sandra Bruchi, […]

di / 25 gennaio 2015