I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

tutti gli articoli con tag: femminilizzazione del lavoro

Promo!

Promo!

Realizzato dai/lle partecipanti del laboratorio audiovisivo, il promo dell’evento conclusivo de I racconti del lavoro invisibile è frutto della selezione immagini operata da Benedetta Del Piano, del montaggio realizzato da Milena Fiore, […]

di / 23 febbraio 2015

Culturiamo

Culturiamo

I racconti del lavoro invisibile: 3D mapping e realtà aumentata  La Casa internazionale delle donne cambia faccia con la video proiezione in 3D mapping sulla facciata interna del cortile, con […]

di / 23 febbraio 2015

La furia dei cervelli

La furia dei cervelli

Rilanciato sul blog La furia dei cervelli l’articolo La vita agra(tis) di Roberto Ciccarelli e  Giuseppe Allegri, pubblicato nell’ambito della media partnership tra Il lavoro culturale e  I racconti del lavoro invisibile. L’articolo si può leggere qui.

di / 22 febbraio 2015

L’intelligenza della cura

L’intelligenza della cura

Ovvero: viaggio alle radici della femminilizzazione del lavoro, nelle parole di Ida Faré, intervistata nel 1996 per Una città da Gianni Saporetti. O anche, del perché nel lavoro di cura c’è il modello del […]

di / 21 febbraio 2015

Virgilio Città

Virgilio Città

Virgilio Città rilancia la segnalazione dell’evento conclusivo de I racconti del lavoro invisibile  alla Casa internazionale delle donne dal 26 al 28 febbraio 2015 pubblicata dal sito Roma Today

di / 21 febbraio 2015

Archiviando

Archiviando

Il sito di informazione del Forum italiano di archivistica e degli archivisti rilancia l’evento finale de I racconti del lavoro invisibile. Da leggere su Archiviando.

di / 20 febbraio 2015

La precarietà è un genere narrativo

La precarietà è un genere narrativo

Che la precarietà sia un genere narrativo è il presupposto di fondi del progetto I racconti del lavoro invisibile. Ed è quanto sostengono Roberto Ciccarelli e Giuseppe Allegri, già autori de Il quinto stato (Neri […]

di / 20 febbraio 2015