I racconti del lavoro invisibile è un opera-progetto di contaminazione tra diverse discipline artistiche che intende esplorare in chiave crossmediale le trasformazioni del lavoro contemporaneo a partire dalle donne, dalla natura gratuita, flessibile, affettiva e relazionale del loro operare: dimensioni di cura trasformate in pratiche produttive che hanno riformulato l’intera struttura del mondo del lavoro, coinvolgendo allo stesso tempo donne e uomini.

tutti gli articoli con tag: sfruttamento

Mi piego ma non mi spezzo

Mi piego ma non mi spezzo

Sempre più precario, a tempo indeterminato, free lance, autogestito e autoprodotto. Sempre più ricattabile, flessibile, sfruttato. A volte semplicemente gratuito. Imprigionato nel dramma del caporalato o mascherato dall’efficienza delle agenzie […]

di / 19 febbraio 2015

Il Paese Delle Donne Online

Il Paese Delle Donne Online

I racconti del lavoro invisibile  di Isabella Peretti Roma, Casa internazionale delle donne, giovedì 12 febbraio scorso terzo appuntamento del progetto “I racconti del lavoro invisibile”. In materia di invisibilità […]

di / 19 febbraio 2015

Comunicare il sociale

Comunicare il sociale

Donne, madri, mogli, lavoratrici. Di ieri e di oggi “Strane straniere” commentano vecchi film dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico. Un’Italia che ormai non c’è più vista attraverso gli […]

di / 12 febbraio 2015

Parole in cuffia

Parole in cuffia

I racconti del lavoro invisibile, segnalazione d’ascolto di Alessia Rapone Siete già andati a vedere, ascoltare, partecipare a I racconti del lavoro invisibile, alla Casa internazionale delle donne a Roma? […]

di / 7 febbraio 2015

Laboratorio teatrale 31/1-2/2/2015

Quante ore passiamo al lavoro oggi? Quante cose facciamo che ci impegnano, ci stancano, ma non hanno un valore economico? Quanto tempo dedichiamo a cose che sono necessarie per lavorare, […]

di / 24 gennaio 2015